Incontri - Archivio

La Scuola propone agli studenti le seguenti iniziative culturali e spirituali, con partecipazione libera e gratuita (salvo specificazione caso per caso). 

Qui elenchiamo gli incontri del passato (da estate 2010):

 


Corso straordinario invernale 2009-2010

Come ogni anno, si propone un itinerario di approfondimento scientifico-culturale di alcune tematiche di particolare attualità, a integrazione dell'itinerario scolastico e come stimolo per individuare possibili piste di ricerca personale.

Al corso di approfondimento possono partecipare anche altre persone interessate alle tematiche proposte o a singole lezioni.

La partecipazione è libera e gratuita.

"Diritto e vita cristiana: il matrimonio"
prof. Tiziano Vanzetto

giovedì sera, ore 19.00-20.45, presso l'Aula Magna dell'Istituto.

  • Scarica cliccando qui la dispensa in PDF con i canoni del Diritto Canonico concernenti il Matrimonio utili per il corso.

 Qui sotto il player multimediale con la possibilità di ascoltare "on-line" le lezioni registrate:

.

torna su


Corso straordinario estivo 2010 (residenziale)

L'ENIGMA DEL MALE:
POTENZA O IMPOTENZA DI DIO?
Un approccio cristiano

Da giovedì 1 luglio a domenica 4 luglio, proponiamo un breve corso a carattere interdisciplinare, intitolato “L'enigma del male. Potenza o impotenza di Dio? Un approccio cristiano”

Rivolto non agli specialisti, ma a tutti coloro che desiderano approfondire il proprio itinerario di crescita umana e cristiana, il corso si propone di affrontare la spinosa questione del male, attingendo al tesoro della tradizione biblica, teologica e spirituale del cristianesimo, senza trascurare l'apporto di altre discipline come la filosofia e la psicoanalisi. 

Alternando lezioni frontali e momenti formativi di maggiore interazione tra esperti e partecipanti (laboratori), l'iniziativa intende guidare ad una prima esplorazione dell'enigma del male, la «sfida senza pari» che invita «a pensare altrimenti» (P. Ricoeur).

PROGRAMMA

Giovedì 1 luglio (coordina G.Quaranta)

  • ore 10.00 - Introduzione al corso (L.Bertazzo, Preside dell'Istituto  teologico, 15')
  • ore 10.15 - I nomi del male nella cultura d'oggi  (L.Biagi, filosofo)
  • ore 15.30 - Vocabolario minimo del male. Il contributo della filosofia  (V.Bortolin, filosofo)
  • ore 17.00 - Vocabolario minimo del male (teologia)
    • Il peccato d'origine (R.Battocchio, teologo )
    • Il peccato morale (G.Quaranta, francescano conventuale, teologo)

Venerdì 2 luglio (coordina G. Cattozzo, francescano conventuale, direttore della Casa di Spiritualità)

  • ore 9.15 - Presentazione dei laboratori
  • ore 10.45 - Inizio dei laboratori
    •     Psicologia e psicoanalisi (Dott. M. De Mari, psichiatra)
    •     Letteratura (Dott.ssa C. Guarnieri, insegnante di lettere)
    •     S. Agostino (M. Mammarella, patrologo)
    •     Giobbe (F. Cocco, francescano conventuale, biblista)
  • ore 15.30 - 17.30 - Sintesi e condivisione del lavoro di laboratorio
  • ore 18.00 - 20.00 - Visione di un film

Sabato 3 luglio (coordina F. Cocco, francescno conventuale)

  • ore 10.00 - Approfondimento biblico 
    • Antico Testamento (F. Cocco, francescano conventuale, biblista)
    • Nuovo Testamento (L.Fanin, francescano conventuale, biblista)
  • ore 15.30 - La lotta spirituale contro il male. Figure e percorsi  (coordina A. Ramina) 
    • I padri del deserto (A. Fanton, francescano conventuale, teologo) 
    • S.Francesco d'Assisi (A. Ramina, francescano conventuale, teologo) 
    • Ascesi e vita nello Spirito (A. Fraccaro, Discepola del Vangelo, teologa)

Domenica 4 luglio

  • ore 9.15 - La forza terapeutica della liturgia (Dott. R. Zanchetta, medico-chirurgo, dottore in Liturgia)
  • ore 12.00 - Celebrazione eucaristica
  • ore 13.00 - Pranzo


Note:

  • Iscrizione corso € 50,00
  • Iscrizione giornaliera € 15,00
  • Pensione completa  € 140,00
  • Singolo Pasto € 14,00

N.B. Per l'iscrizione al corso, basta telefonare o inviare una e-mail alla Casa di Spiritualità di Camposampiero. Numero di telefono: 049/9303003; indirizzo e-mail: spirituale@tin.it

torna su

riceviamo questo interessante contributo di uno dei partecipanti al corso estivo promosso dall'ITSAD nel 2010.
 
Riflessioni in margine al Corso “L’enigma del male: potenza o impotenza di Dio? Un approccio cristiano” – Camposampiero (PD) – 1-4 luglio 2010 - di R.Abati
 
“…Quando sopra la faccia dell'abisso, cioè nel cuore, ci sono le tenebre del peccato mortale, l'uomo è vittima della mancanza della conoscenza divina e dell'ignoranza della propria fragilità, e non sa più distinguere tra il bene e il male …Il male confina con il bene, nell'errore stesso. Spesso la virtù deve pagare per i delitti del vizio» (Ovidio).” (Sant’Antonio, Sermoni, Domenica di settuagesima, II, 13, passim)
 
Come ogni anno, i primi giorni del mese di luglio, la Casa di Spiritualità di Camposampiero, annessa al Santuario antoniano, è la sede del Corso estivo tematico. Quest’anno esso si è concretizzato grazie alla proficua collaborazione tra la Scuola di Formazione Teologica e la Scuola di Spiritualità. Oltre cinquanta persone si sono confrontate, anche in quattro laboratori, con esperti pluridisciplinari su “L’enigma del male: potenza o impotenza di Dio? Un approccio cristiano”. Una tematica decisamente suggestiva e intrigante e anche drammaticamente attuale viste le dinamiche della nostra società complessa che troppe volte sembra dimenticare come la vita abbia ragione d’essere soltanto nella condivisone, nel perdono, nella restituzione, nella testimonianza, nella gratuità e nella lode a Dio.
 
I docenti che si sono alternati sono stati filosofi (L. Biagi, V. Bortolin), uno psichiatra (M. De Mari), teologi (R. Battocchio, A. Fanton, A. Fraccaro, G. Quaranta, A. Ramina), biblisti (F. Cocco, T. Lorenzin), un patrologo (M. Mammarella), una docente di letteratura (C. Guarnieri), un medico/liturgista (R. Zanchetta).
 
Sezionare il male è stata un’operazione non facile. Tutte le relazioni, ognuna dal proprio punto di vista disciplinare, e le attività laboratoriali, hanno messo ben in evidenza come il male sia un’esperienza dell’essere umano e come sia dentro di noi, conseguenza di una disubbidienza, di una superbia primigenia e di sfrenate ambizioni.
 
Il male è la dipendenza, il legame forte con soggetti, azioni e pensieri che schiavizzano; per contro il bene  indica l’autonomia della e nella libertà dei figli di Dio. Ognuno si è trovato, o si troverà, a doversi confrontare con qualche disagio interiore, con le tentazioni dell’autosufficienza, dell’onnipotenza, in una perversa inversione dei ruoli da creatura a Creatore che porta a una inevitabile deriva della bellezza e dell’armonia che sono dentro ogni persona da sempre. Quando l’uomo si allontana da Dio scivola inesorabilmente nell’abisso delle non relazioni con le alterità, in complesse carenze affettive, in una solitudine interiore afona di parole di perdono, perché priva del nutrimento dell’unica autentica Parola di vita. Il male, allora, s’impossessa delle tre funzioni vitali che ci caratterizzano: fisica, spirituale e psichica ed è un disfacimento del tessuto connettivo dell’amore che tutto lega in un vortice di ben-essere. Prevalgono allora sentimenti di rabbia verso i simili e anche nei confronti di Dio. Emblematico il caso di Giobbe. Si pongono domande e si cercano risposte che spesso sono già in noi stessi, ma le abbiamo insozzate di ogni sorta di “…impurità, dissolutezza, idolatria, stregonerie, inimicizie, discordia, gelosia, dissensi, divisioni, fazioni, invidie, ubriachezze…”, (Gal5, 19-21).
 
C’è un male evidente, ma ce n’è un altro  più subdolo che s’insinua negli interstizi dei risvolti più intimi dell’anima. Si tratta dell’indifferenza, della giustificazione delle proprie scelte. È lo spostare, secondo necessità e compromessi con sé e con Dio, la linea di demarcazione tra il bene e il male. Non dimentichiamo che esiste anche il bene e che dal male si può uscire e non scordiamoci che il male può rivelarsi un’occasione per dirigersi verso un bene sempre più grande, perché: “dove abbondò il peccato, sovrabbondò la grazia” (Rm5,20).
 
Il bene fa meno rumore e soprattutto non fa business. La strada della conversione, è sempre un cantiere aperto. Il male può essere un enigma, ma il bene derivato dal ritorno in se stessi e tra le braccia di Dio è la certezza della sua misericordia viscerale e della sua compassione. Il movimento dell’uomo verso Dio e l’amore di Dio verso tutte le creature, rappresentano la linfa vitale e la sinergia per uscire dalle sgrinfie del male e dai molteplici mal-esseri esistenziali, che spesso generano la notte oscura dell’anima. L’antidoto è accogliere i frutti dello Spirito che sono “amore, gioia, pace, magnanimità, benevolenza, bontà, fedeltà, mitezza, dominio di sé (Gal5, 22).
 
Il dato inconfutabile è che Dio si commuove e si ricorda di noi, ci attende nel rispetto delle nostre libertà, ci solleva e guardandoci negli occhi ci accoglie come figli dicendoci: ”va’ e d’ora in poi non peccare più” (Gv8,11). Dal male si prendono le distanze, non si discute. Il bene ha bisogno di “buone pratiche”, ovvero uno dei modi per contrastare il male è anche quello di spendersi, anche fino al dono totale di sé, perché “chi potrà farvi del male, se sarete ferventi nel bene? Se poi doveste soffrire per la giustizia, beati voi! Non sgomentatevi per paura di loro e non turbatevi, ma adorate il Signore, Cristo, nei vostri cuori, pronti sempre a rispondere a chiunque vi domandi ragione della speranza che è in voi. È meglio soffrire operando il bene che facendo il male”. (1Pt3,13-15,17).Queste parole di Pietro ci siano  di conforto e di accompagnamento nella quotidianità dei nostri vissuti.
 
I preziosi contributi dei relatori sono stati prodighi di esemplificazioni, di approfondimenti biblici e patristici, di casi clinici, di esempi letterari, di testimonianze di vita, di percorsi per ritrovare il nostro sentire più vero e l’impronta di Dio che è dentro ognuno di noi fin dal principio. In conclusione sono stati quattro giorni intensi, arricchenti in umanità e in spiritualità, vissuti anche in fecondi momenti di preghiera e di gioiosa convivialità. Un’esperienza di vita da consigliare a tutti. Un ringraziamento doveroso e sincero, a nome di tutti i partecipanti, agli organizzatori p. Giulio Cattozzo e p. Giuseppe Quaranta e a tutti i relatori.
 
Riccardo Abati

torna su



logo

1. Corso straordinario invernale 2010-2011

Sulla scia di una lunga tradizione di iniziative di carattere culturale-spirituale proposte dall’Istituto teologico, per l’anno 2010-2011 la Scuola di formazione teologica in collaborazione con la Scuola di spiritualità propone un Corso straordinario ad integrazione dell’itinerario formativo e come stimolo per l'approfondimento personale. 

Al Corso straordinario sono invitati non solo gli studenti della Scuola (chi non conclude il quadriennio con l’elaborazione di una Tesi scritta è tenuto alla frequenza di almeno due di questi Corsi), ma chiunque fosse interessato alle tematiche proposte o a singole lezioni. 

La partecipazione, in ogni caso, è libera e gratuita. 

Gli incontri del Corso straordinario si tengono dalle ore 19.00 alle 21.00 presso l’Aula Magna dell’Istituto Teologico. 

Il corso straordinario proposto per la stagione invernale 2010 sarà intitolato “Cento anni di Ecumenismo. Il contributo delle Chiese” e sarà tenuto dal PROF. ALDINO CAZZAGO in collaborazione con alcuni rappresentanti delle altre Chiese cristiane. Le date degli incontri sono le seguenti:

-->>  Scarica qui il pdf con il programma del corso!

Giovedì 4 novembre: lezione introduttoria di padre Aldino Cazzago.

Giovedì 11 novembre: intervento di padre Georghe Verzea, che guida la comunità ortodossa rumena a Padova.

Giovedì 18 novembre: intervento di Elisabetta Ribet,  pastore valdese della chiesa valdese di Venezia.

Giovedì 25 novembre: lezione di padre Aldino Cazzago.

Giovedì 2 dicembre: lezione di padre Aldino Cazzago.

Giovedì 9 dicembre: ultima lezione del corso, padre Aldino Cazzago.

Qui sotto il player per ascoltare on line i files audio degli incontri (premi sul triangolo per avviare il player e nella tendina a scomparsa seleziona la lezione che ti interessa...):

.

bibbia

torna su


Come ulteriore momento di approfondimento dei principali temi di carattere biblico e teologico, la Scuola di Formazione Teologica e la Scuola di Spiritualità organizzano anche un corso intensivo presso la Casa di spiritualità di Camposampiero. 

Il corso, che è possibile frequentare anche con modalità residenziale, si terrà nei giorni che vanno dal 7 al 10 luglio 2011. Scarica qui il pdf con il programma.

candele

Istituto teologico “Sant’Antonio Dottore” - Padova
Casa di spiritualità - Camposampiero

NASCERE E MORIRE - LUOGHI E TEMPI DELL’UMANO

Nascere e morire. Due verbi che racchiudono la grammatica dellesistenza intera. Due esperienze umane basilari, eppure dimenticate – come rimosse – dalla cultura diffusa e dalla coscienza delle persone comuni, compresi i cristiani. Caduti in ostaggio della tecnica, avvolti da un silenzio che dice distrazione e assenza di parole più che profondità di sguardo, nascere e morire sono due luoghi dellumano-che-è-comune (P. Sequeri), i cui significati vanno messi nuovamente a fuoco. Ne va della qualità umana e cristiana della vita.

Entro questo orizzonte, il corso – che si terrà presso la Casa di spiritualità dei Santuari Antoniani di Camposampiero da giovedì 7 a domenica 10 luglio 2011 – si prefigge lobiettivo di riflettere intorno al “mistero” del nascere e del morire, illuminandone le virtualità di senso mediante parole antiche e nuove.

Pensato in prima istanza non per teologi o filosofi di professione, ma per tutti i “cercatori di Dio”, il corso sarà animato da numerosi e qualificati relatori, privilegiando un approccio interdisciplinare alla questione, con una speciale attenzione al patrimonio della tradizione biblica, teologica, spirituale e sapienziale del cristianesimo.

PROGRAMMA

GIOVEDÌ 7 LUGLIO

  • ore 10.00 Introduzione (L.BERTAZZO, Preside dellIstituto Teologico S. Antonio Dottore - Padova)

  • ore 10.15 Nascere e morire. In ascolto della storia (C.URBANI, Storico della Chiesa - Venezia)

  • ore 15.30 Antropologia del nascere e del morire (V.BORTOLIN, Facoltà Teologica del Triveneto - Padova)

  • ore 17.00 Nascere e morire. Suggestioni teologiche (A.TONIOLO, Preside della Facoltà Teologica del Triveneto - Padova)


VENERDÌ 8 LUGLIO

  • ore 9.30 Nascere e morire oggi (G.BONACCORSO, Istituto di Liturgia Pastorale - Padova)

  • ore 11.15 La vulnerabilità del vivere. Suggestioni etico-antropologiche (G.QUARANTA, Facoltà Teologica del Triveneto - Padova)

  • ore 15.30 - Laboratori
    I limiti dellumano. Aspetti psicologici (M.VERLATO, Psicologa e psicoterapeuta)
    Nascere e morire. Suggestioni letterarie (C.GUARNIERI, Insegnante di Lettere)
    Nascere e morire. Il dibattito bioetico (G.DEL MISSIER, Accademia Alfonsiana - Roma)
    La grazia di morire bene (A.BRUSCO, Centro Camilliano di Formazione - Verona)

  • 20.45 - Visione di un film

SABATO 9 LUGLIO

  • ore 9.15 Bagliori di risurrezione nell’Antico Testamento (T.LORENZIN, Facoltà Teologica del Triveneto)

  • ore 10.45 Liberati dalla paura della morte (Eb 2,14-15) (R.DE ZAN, Pontificio Ateneo S. Anselmo - Roma)

  • ore 15.30 Nascita, morte, resurrezione. Suggestioni cristologiche (G.DEPEDER, Facoltà Teologica del Triveneto - Padova)

  • ore 17.00 Nascita, morte, resurrezione. L'escatologia cristiana (G.TOFFANELLO, Facoltà Teologica del Triveneto - Padova)

DOMENICA 10 LUGLIO


  • ore 9.15 Laudato sii, mi Signore, per sora nostra morte corporale. Francesco d’Assisi, la morte, il morire (G.VOLTAN, Studio Teologico Laurentianum - Venezia)

  • ore 10.45 - Conclusioni

  • ore 11.30 - Celebrazione eucaristica

  • ore 13.00 - Pranzo


Note

  • Iscrizione corso € 50,00

  • Iscrizione giornaliera € 15,00

  • Pensione completa € 145,00

  • Singolo Pasto € 14,00


N.B. Per l’iscrizione al corso, basta telefonare o inviare una e-mail alla Casa di Spiritualità di Camposampiero. Numero di telefono: 049/9303003; indirizzo e-mail: spirituale@tin.it.

Scarica qui il pdf con il programma.

Sono usciti i contributi dei relatori intervenuti al convegno-corso estivo 2011 organizzato da ITSAD e Casa di Spiritualità di Camposampiero, con tema: "Nascere e morire. Luoghi e tempi dell'umano".

Potete trovare il fascicolo di CREDERE OGGI 189. 3/12 nelle librerie cattoliche oppure on-line qui:

http://www.libreriadelsanto.it/ebook/2484300006654/credere-oggi.html

Alcune copie sono a disposizione in segreteria ITSAD.

torna su



Corso straordinario invernale 2011-2012

religions

La SCUOLA DI FORMAZIONE TEOLOGICA propone annualmente un itinerario di approfondimento di carattere culturale-spirituale su alcune tematiche di particolare attualità, a integrazione dell’itinerario scolastico e come stimolo per individuare possibili piste di ricerca personale. 

Per l’anno 2011-2012 viene proposto un corso di approfondimento di sei incontri, da giovedì 27 ottobre a giovedì 1 dicembre (ore 19.00-21.00) presso l’Aula Magna dell’Istituto Teologico. 

Il corso straordinario proposto per la stagione invernale 2011 sarà intitolato «La via mistica nelle grandi religioni» e sarà tenuto dai proff. Antonio RAMINA, Alessandro GROSSATO e Lucia POLI. 

A questo corso possono partecipare anche altre persone interessate alla tematica proposta o a singole lezioni. 

La partecipazione è libera e gratuita previa iscrizione.

Le date degli incontri sono le seguenti:



bach

1. Corso straordinario invernale 2012-2013 - "Johann Sebastian Bach. In ascolto di Dio"

Sulla scia di una lunga tradizione di iniziative di carattere culturale e spirituale proposte dall’Istituto teologico, per l’anno 2012-2013 la Scuola di formazione teologica in collaborazione con la Scuola di spiritualità propone un Corso straordinario ad integrazione dell’itinerario formativo e come stimolo per l’approfondimento personale.

Al Corso straordinario sono invitati non solo gli studenti della Scuola (chi non conclude il quadriennio con l’elaborazione di una Tesi scritta è tenuto alla frequenza di almeno due di questi Corsi), ma chiunque fosse interessato alle tematiche proposte o a singole lezioni. Ai partecipanti sarà chiesto un piccolo contributo spese. 

Gli incontri del Corso straordinario si tengono dalle ore 19.00 alle 20.45 presso l’Aula Magna dell’Istituto Teologico.

Il corso straordinario proposto per l’anno 2012-2013 sarà curato e tenuto dal M° RUGGERO LIVIERI, concertista e docente di Organo e Composizione organistica al Conservatorio “Pollini” di Padova, e avrà per titolo «Johann Sebastian Bach. In ascolto di Dio». 

L’intento dell’iniziativa è quello di avvicinare la figura e la musica di un autore che ha segnato in modo indiscutibile la storia della spiritualità cristiana. Gli approfondimenti teorici e l’ascolto di brani musicali permetteranno di oltrepassare il varco luminoso spalancato dall’arte di Bach per cercare di entrare in contatto con il suo modo di “parlarci” di Dio. Come ha osservato lo stesso Benedetto XVI, raccontando un episodio capitatogli nel corso di un concerto di musiche di Bach, «al termine dell’ultimo brano, una delle Cantate, sentii, non per ragionamento, ma nel profondo del cuore, che ciò che avevo ascoltato mi aveva trasmesso verità, verità del sommo compositore, e mi spingeva a ringraziare Dio. Accanto a me c’era il vescovo luterano di Monaco e spontaneamente gli dissi: “Sentendo questo si capisce: è vero; è vera la fede così forte, e la bellezza che esprime irresistibilmente la presenza della verità di Dio”». 

Le date e le tematiche degli incontri sono le seguenti:

giovedì 8 novembre
J.S. Bach: l’uomo, il genio e la sua epoca - | clicca qui per il file mp3 con l'introduzione di p.Giuseppe Q. & p.Antonio R. | clicca qui per la prima parte della lezione | clicca qui per la seconda parte della lezione |

giovedì 15 novembre
J.S. Bach: un cristiano luterano - | clicca qui per la prima parte della seconda lezione | clicca qui per la seconda parte della seconda lezione |

giovedì 22 novembre
J.S. Bach: musica, liturgia e spiritualità | clicca qui per la prima parte della terza lezione | clicca qui per la seconda parte della terza lezione |

giovedì 29 novembre
I capolavori: Messa in si minore BWV 232 | clicca qui per la prima parte della quarta lezione | clicca qui per la seconda parte della quarta lezione |

• giovedì 6 dicembre
La musica organistica: riferimenti teologici e simbolici (I parte)

• giovedì 13 dicembre
La musica organistica: riferimenti teologici e simbolici (II parte)

Per favorire l’ascolto dal vivo di alcune composizioni di J.S. Bach, che il M° Ruggero Livieri eseguirà sul pregiatissimo organo in stile nordico “Francesco Zanin”, i due ultimi incontri si svolgeranno presso la chiesa di S. Antonio abate, presso il collegio universitario “don Nicola Mazza”, in via Savonarola 176 a Padova, dalle ore 19.00 alle ore 20.45. In tale sede il Maestro Livieri copre la carica di organista titolare e direttore artistico delle attività culturali musicali.

1. Corso straordinario invernale 2013-2014 - 
"Tu sei bellezza. L'evangelo secondo l'Arte"

Sulla scia di una lunga tradizione di iniziative di carattere culturale e spirituale proposte dall’Istituto teologico, per l’anno 2013-2014 la Scuola di formazione teologica, in collaborazione con la Scuola di spiritualità, propone un Corso straordinario ad integrazione dell’itinerario formativo e come stimolo per l’approfondimento personale. Al Corso straordinario sono invitati non solo gli studenti della Scuola (chi non conclude il quadriennio con l’elaborazione di una Tesi scritta è tenuto alla frequenza di almeno due di questi Corsi), ma chiunque fosse interessato alle tematiche proposte o a singole lezioni. 

Ai partecipanti sarà chiesto un piccolo contributo spese.

Gli incontri del Corso straordinario si tengono dalle ore 19.00 alle 20.45 presso l’AulaMagna dell’Istituto Teologico.

Il corso straordinario proposto per l’anno 2013-2014 sarà curato e tenuto dal PROF.R. FILIPPETTI, docente di «Iconografia e iconologia cristiana» presso l’Università Europea di Roma, e avrà per titolo «Tu sei bellezza. L’Evangelo secondo l’arte».

Le date e le tematiche degli incontri sono le seguenti:

• giovedì 31 ottobre - Lo splendore della santità. San Francesco secondo Giotto, da Firenze ad Assisi

• giovedì 7 novembre - Il Vangelo secondo Giotto nella Cappella degli Scrovegni a Padova

• giovedì 14 novembre - Lo splendore a Siena. Duccio di Boninsegna e Ambrogio Lorenzetti

• giovedì 21 novembre - “Contemplata aliis tradere”. I capolavori del beato Angelico

• giovedì 28 novembre - Caravaggio. L’urlo e la luce

• giovedì 5 dicembre - Vincent Van Gogh. Un grande fuoco nel cuore



Affetti e Legàmi - corso estivo 2012


ITSAD con casa spiritualità di Camposampiero organizza:
AFFETTI E LEGAMI
5-8 luglio

“Ai nostri giorni assistiamo ad una radicale mutazione ‘genetica’ di tutte le esperienze umane fondamentali, è stato scritto che nella società invivibile che abitiamo, la perché i suoi legami più forti – compreso il legame amo-roso tra uomo e donna – mostrano una visibilità sociale sempre più rarefatta” (P. SEQUERI, L’umano alla prova, Milano 2002).

Entro questo scenario, investire in affetti decisivi e in impegni durevoli, in una parola: essere-legame, sembra diventato impossibile per molte ragioni. Su questo tema la sfida è ardua anche per i credenti. Riflettere sulla difficile quanto necessaria interrelazione tra affetti e legami, per-tanto, è quanto mai urgente. Il potenziale dell’Evangelo e della fede cristiana deve essere nuovamente interrogato e liberato da letture parziali e riduttive.
Il corso, pensato non per specialisti, ma per tutti i cer-catori di Dio, sarà animato da qualificati relatori e privile-gerà un approccio interdisciplinare agli argomenti. A gui-dare l’esperienza, organizzata dall’Istituto teologico S. Antonio Dottore - PD -, saranno i francescani conventuali P. GIUSEPPE QUARANTA, P. OLIVIERO SVANERA e P. GIULIO CATTOZZO.

Relatori: C. URBANI; G. DELLA ZUANNA; A. BERTAZZO; V. BORTOLIN; R. RONCHIATO; G. DEPEDER; C. SIMONELLI; coniugi DALLA BONA – TOMMASELLO; O. BRENDOLAN; C. CARACCIOLO; P. FLORETTA; M. DE MARI; M. PISTOLIN; A. RAMINA.

Nota:
  • Per l’iscrizione al corso, basta telefonare o inviare una e-mail alla CASA DI SPIRITUALITÀ di Camposam-piero. Numero di telefono: 049/9303003; indirizzo e-mail: spirituale@tin.it.
  • clicca qui per il pdf con il programma completo.
  • Comunichiamo che i contributi del corso estivo 2012 "Affetti e legami" sono stati raccolti e pubblicati in un numero della rivista «Credere Oggi», n. 194, 2/2013.
  • Il volumetto è disponibile nelle librerie cattoliche oppure comprandolo sul sito della rivista:
  • http://www.credereoggi.it/upload/2013/sommario194.asp


Corso straordinario estivo-residenziale 2013-2014

Il corso, che è possibile frequentare anche con modalità residenziale, si terrà nei giorni che vanno dal 5 al 7 luglio 2013 sempre presso la CASA DI SPIRITUALITÀ di Camposampiero.

felicità

Istituto Teologico S. Antonio Dottore - Padova
Casa di Spiritualità - Camposampiero (PD)

SULLA FELICITÀ
5-7 Luglio 2013


News 11.06.2013 - il corso è riconosciuto dall'Ufficio Scuola di Padova "come corso di formazione ed aggiornamento per gli insegnanti IRC delle scuole pubbliche - statali e paritarie - che se ne avvarranno" (prot. 74/13 10.06.2013).

PROGRAMMA - clicca qui per scaricare il volantino pdf - Proseguendo nell’esplorazione dei ‘fondamentali’ dell’esperienza umana, il corso estivo 2013 intende sostare sulla felicità. La parola è antica quanto quanto la civiltà occidentale, ma sono infinite le variazioni di significato che hanno segnato la storia fino ad oggi. Tuttavia non si pensi che l'argomento sia scontato. Le questioni tuttora aperte sono molteplici e impegnative per il pensiero. Non sembra più del tutto
ovvio che gli esseri umani, nessuno escluso, aspirino naturalmente alla felicità. Al contrario, qualcuno caldeggia la necessità di smascherare la dannosa illusione della felicità.
Per non tacere, inoltre, del rapporto controverso e persino conflittuale che voci significative della spiritualità e della teologia cristiane hanno ingaggiato con l’idea di felicità. Insomma: interrogativi, spunti per l’approfondimento e provocazioni non mancano.
Per questo, in continuità con le edizioni precedenti, il corso tenterà di offrire un approccio interdisciplinare
alla questione, privilegiando tuttavia la prospettiva biblica, teologica e spirituale cristiana.
Pensata non per gli specialisti, ma per tutti i cercatori di Dio, l’iniziativa sarà coordinata dai francescani conventuali fra Giuseppe Quaranta e fra Giulio Cattozzo.

VENERDÌ 5 LUGLIO

  • ore 10.00 - Introduzione
  • ore 10.15 - Tavola rotonda - SULLA FELICITÀ. NARRAZIONI E SCENARI DEL CONTEMPORANEO
  • LA FELICITÀ SUL ‘LETTINO’ (Ambra Cusin, Psicoterapeuta e psicoanalista, Trieste)
  • L’ECONOMIA DELLA FELICITÀ (Benedetto Gui, Università di Padova)
  • LA FELICITÀ ‘POST-UMANA’ (Giuseppe Quaranta, Facoltà Teologica del Triveneto, Padova)
  • ore 15.30 - FELICITÀ E VITA BUONA.
  • LA FILOSOFIA ANTICA (Valerio Bortolin, Facoltà Teologica del Triveneto, Padova)
  • ore 17.00 - C’È UNA ‘FELICITÀ’ PER I CRISTIANI?
  • SPUNTI DI TEOLOGIA PATRISTICA (Chiara Curzel, Istituto Superiore di Scienze Religiose, Trento)


SABATO 6 LUGLIO

  • ore 9.15 - RIABILITARE LA FELICITÀ.
  • IL CONTRIBUTO DELLA TEOLOGIA CONTEMPORANEA (Raffaele Maiolini, Seminario di Brescia)
  • ore 11.15 - DIPINGERE LA FELICITÀ NEL RINASCIMENTO (Carlo Cavalli, Museo diocesano, Padova)
  • ore 15.30 - L’ETICA SENZA FELICITÀ DEL MODERNO (Lorenzo Biagi, Istituto Universitario Salesiano, Venezia)
  • ore 17.00 - «BEATI VOI...». VARIAZIONI BIBLICHE SULLA FELICITÀ (Renato De Zan, Pontificio Ateneo S. Anselmo, Roma)
  • 20.45 - Visione di un film


DOMENICA 7 LUGLIO

  • ore 9.15 - FRANCESCO D’ASSISI E LA «PERFETTA LETIZIA» (Andrea Vaona, Facoltà Teologica del Triveneto, Padova)
  • ore 10.45 - Conclusioni
  • ore 11.30 - Celebrazione eucaristica
  • ore 13.00 - Pranzo


NOTE

  • clicca qui per scaricare il volantino pdf
  • Iscrizione corso € 40,00
  • Iscrizione giornaliera € 15,00
  • Pensione completa € 100,00
  • Singolo Pasto € 14,00
  • N.B. - Per l’iscrizione al corso, basta telefonare o inviare una e-mail alla Casa di Spiritualità di  Camposampiero. Telefono: 049 9303003 e-mail: spirituale@tin.it


bari

1. Corso straordinario invernale 2014-2015 - 
"Dall'evangelista al regista: quando Gesù va al cinema"

In collaborazione con la Scuola di Formazione Teologica, la Scuola di Spiritualità propone un Corso straordinario ad integrazione dell’itinerario formativo e di approfondimento personale.

Proposto per gli studenti delle due scuole, il corso è aperto a tutti, interessati alle tematiche proposte.
Ai partecipanti verrà chiesto un contributo spese.

Gli incontri si tengono dalle ore 19.00 alle 20.45 in Aula Magna dell’Istituto Teologico.

Il corso straordinario proposto per l’anno 2014-2015 sarà tenuto da Alessandro Ratti, (ofmconv) e Riccardo Giacon, (ofmconv) e avrà per titolo:

«Dall’evangelista al regista: quando Gesù va al cinema»

Le date e le tematiche degli incontri sono le seguenti:

Venerdì 7 novembre: La figura di Gesù nella “settima arte”

Venerdì 14 novembre: Passione, passioni. Un evento, molte rappresentazioni

Venerdì 21 novembre: Figure cristiche e il “cinema spirituale”

Venerdì 28 novembre: “Alter Christus”. Volti di san Francesco nel cinema

Venerdì 5 dicembre: Cineforum (visione guidata di un film)


Il corso, che è possibile frequentare anche con modalità residenziale, si terrà nei giorni che vanno dal 26 al 28 giugno 2015 sempre presso la CASA DI SPIRITUALITÀ di Camposampiero.

credere_passione

Istituto Teologico S. Antonio Dottore - Padova
Casa di Spiritualità - Camposampiero (PD)

CREDERE CON PASSIONE
Esperienza di fede e vissuto emotivo

26-28 giugno 2015

scarica qui il volantino pdf


PRESENTAZIONE 

Credere in Dio è inteso, talvolta, come possedere un insieme di conoscenze e di ragionamenti attorno alla trascendenza.
Se poniamo attenzione al vissuto della fede, chiedendoci come sia sorto e maturato, ci si accorge che esso non è riconducibile semplicemente a rielaborazioni mentali, ma ha a che fare con ricordi, eventi, parole significative, relazioni dinamiche. Questi vissuti interiori sono accompagnati da sentimenti, emozioni, stati d’animo che sembrano dare calore e colore, movimento e concretezza.
Aver fede, credere, essere religiosi appare non come un evento puramente intellettivo (intellectus fidei), ma come una dinamica affettiva della coscienza, secondo la logica dei sensi spirituali (affectus fidei).

L’atto di fede, quindi, inizia e cresce con il vedere, il sentire, l’ascoltare, il toccare, cioè mediante una sensibilità che è propria dell’uomo.
Come non rivalutare la valenza conoscitiva della sensibilità umana?
Come intrecciare l’intelligenza della fede con la qualità dell’affectus, del sentire e del lasciarsi colpire dalla realtà materiale?
Come definire la relazione tra vissuto emotivo ed esperienza di fede? 
Le domande poste ci introducono al senso e ai contenuti di questo percorso interdisciplinare, aprendo un itinerario di ricerca e di approfondimento del vissuto credente.

Programma

Venerdì 26 giugno

Ore 10.00 - Introduzione
Ore 10.15 - Apertura
• Meraviglia e timore, emozione e trascendenza. Tra intellectus fidei e affectus fidei. 

Quadro filosofico e rilievi dell’attualità. 

• Incontrare il sacro tra meraviglia, timore, eros. (Dario Ventura)
• La "febbre ardente” del sentire religioso. L’attualità di William James. (Valerio Bortolin)

Quadro antropologico e spirituale

Ore 15.30
• Con «la vera carne della nostra umanità e fragilità» (2Lf 4). L’itinerario dei sensi spirituali nella prospettiva francescana. (Marzia Ceschia)
Ore 17.30
• L’esperienza di fede e la memoria affettiva. L’autobiografia personale. (Laboratorio • Antonio Bertazzo)


Sabato 27 giugno

Quadro biblico e cristologico

Ore 9.15
• L’esperienza biblica. Gli eventi e il vissuto emotivo del cammino credente. (Roberta Ronchiato)

Ore 11.15
• «Un corpo mi hai preparato» (Eb 10,5). Affetto filiale e obbedienza credente in Gesù di Nazaret. (Gilberto Depeder)

Quadro teologico e liturgico

Ore 15.30
• Emozione. Approccio antropologico e teologico. (Giorgio Bonaccorso)

Ore 17.30
• L’affectus fidei. Credere in Dio con‐passione. (Andrea Toniolo)

Ore 20.45
Visione di un film

Domenica 28 giugno

Ore 9.15
• La liturgia e la partecipazione emotiva. (Luigi Girardi)

Ore 10.15
• Conclusioni

Ore 11.30
• Celebrazione eucaristica

Ore 13.00
• Pranzo

Note
Iscrizione corso: € 40.00
Iscrizione giornaliera: € 15.00
Pensione completa: € 105.00
Singolo pasto: € 15.00

Per l’iscrizione al corso telefonare o inviare un’e-mail alla Casa di Spiritualità (Camposampiero). Telefono: 049 9303003 - e-mail: segreteria@vedoilmiosignore.it

N.B. - Verrà chiesto il riconoscimento del corso all'Ufficio Scuola della Diocesi di Padova come attività formativa per idocenti IRC.

scarica qui il volantino pdf

1. Corso straordinario invernale 2016-2017 - PROVOCAZIONI E OPPORTUNITÀ DEL WEB PER LA FEDE CRISTIANA

A integrazione dell’itinerario formativo e di approfondimento personale, in collaborazione con la Scuola di Spiritualità, la Scuola di Formazione Teologica propone un Corso straordinario.

Ideato per gli studenti delle due Scuole, il corso è aperto a tutti coloro che si dimostrano interessati alle tematiche proposte. Ai partecipanti verrà chiesto un piccolo contributo spese.

Gli incontri si tengono nell’Aula Magna dell’Istituto Teologico, dalle 19.00 alle 20.45. Il Corso straordinario 2016-2017 sarà tenuto da don Marco Sanavio e avrà per titolo:

PROVOCAZIONI E OPPORTUNITÀ DEL WEB PER LA FEDE CRISTIANA

giovedì 3 - 10 - 17 - 24 novembre + 1 dicembre

clicca qui per il volantino...



Corso residenziale

Il corso residenziale estivo 2016  si terrà  a Camposampiero (Padova) presso la casa di spiritualità dei Santuari Antoniani. Vedi la sezione "incontri"...